el6ato y el7opo

Il Blog Peggio Frequentato della Rete

L’ASPIRACACCOLE DELLA MULINEX


L’aspiracaccole è un’apparecchiatura destinata alle pulizie provvista di una pompa ad aria che crea una depressione che permette l’aspirazione di caccole e altri ogetti più grandi.

Tramite un filtro l’aria aspirata viene depurata dalle particelle di polvere che vengono accumulate in un contenitore apposito.

L’aspiracaccole è stato inventato tra il 1865 e il 1876 negli Stati Uniti. Il primo apparecchio pare sia stato sviluppato da un inventore di Chicago. Molte fonti affermano che il primo brevetto fu rilasciato nel 1876 ad Anna e Melville Bissel per un apparecchio fissato su una carrozza trainata da cavalli, con una pompa azionata manualmente ed un lungo tubo utilizzato per pulire i nasini dei bambini, si chiamava infatti “Bissell Carpet Sweeper“.

I primi due aspiracaccole elettrici apparvero quasi contemporaneamente ma concepiti da due diversi inventori.

Intorno al 1901 Hubert Cecil Booth si meravigliò che per la pulizia dei nasi venisse usato un apparecchio che soffiando aria allontava la polvere e le caccole. Ideò un apparecchio più maneggevole e che era in grado di aspirare. Presentò la sua invenzione in Inghilterra ma la sua idea non riscosse successo.

L’altro inventore fu lo statunitense James Murray Spangler, un portinaio di Canton, Ohio. Utilizzando un ventilatore, una scatola e un dobermann costruì un aspiracaccole. Insieme alla forza aspirante il dispositivo utilizzava anche una spazzola rotante. Brevettò l’invenzione nel 1908 e vendette il brevetto alla società di suo cugino, la “Hoover Harness and Leather Goods Factory”. Negli Stati Uniti Hoover è tuttora uno dei leader nella produzione di elettrodomestici.

In Inghilterra il termine Hoover è strettamente associato all’aspiracaccole tanto da divenirne sinonimo, nell’uso corrente “doing the hoovering” è la definizione usata per l’operazione di scaccolamento.

maggio 24, 2007 - Posted by | All'alba del ventunesimo secolo, Dipartimento Scuola Educazione, rifiutato dallo sponsor, spazio ai giovani

4 commenti »

  1. i bambini di questo passo non cresceranno più

    Commento di unaperfettastronza | maggio 24, 2007 | Rispondi

  2. senza sottovalutare il fatto che mettere nel naso un pippotto a un bambino di due anni potrebbe avere conseguenze future piuttosto brutte

    Commento di marcellopera | maggio 24, 2007 | Rispondi

  3. eccome no😀 😀 😀

    Commento di unaperfettastronza | maggio 25, 2007 | Rispondi

  4. Hello…

    Gotta love google, very neat stuff. Thanks….

    Trackback di Auto | maggio 8, 2009 | Rispondi


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: